Diritto del Turismo

turismo

Secondo i dati pubblicati dalla Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT), e di seguito riportati, l'Italia si posiziona, a livello mondiale, fra le mete turistiche più visitate dai turisti di tutto il mondo.

Inoltre, secondo il rapporto sul turismo edito nel 2012 dal Sole 24ore la Toscana si posiziona nella top ten delle mete U.E. più gettonate accogliendo da sola più turisti dell'intero Belgio.

Quello turistico è dunque un settore economico rilevantissimo.

Dal punto di vista giuridico si presenta tuttavia come un settore privo di una disciplina organica e fortemente interdisciplinare: attengono, infatti, ad esso sia istituti eminentemente civilistici che istituti propri del diritto amministrativo.

Di seguito se ne fornisce un'elencazione ancorché a mero titolo esemplificativo.


Istituti del diritto civile:

- La "prenotazione" di un volo o di una struttura recettizia;

- Il overbooking;

- Il contratto di trasporto;

- Il contratto di albergo e le altre forme di ospitalità quali l'agriturismo ed il Bed & Breakfast;

- Il deposito in albergo;

- I contratti di ristorazione;

- Il contratto di viaggio;

- L'acquisto del pacchetto turistico;

- Le varie ipotesi di risarcimento, incluso il risarcimento danni da vacanza rovinata e il rimborso per il ritardo aereo;

- Le locazioni turistiche;

- La multiproprietà;

- Il noleggio di veicoli;

- I contratti di diporto nautico.


Istituti del diritto amministrativo:

- Autorizzazione all'apertura/trasferimento di un esercizio ricettivo;

- Il regime delle concessioni demaniali marittime;

- Regime amministrativo per l'esercizio di una agenzia di viaggi (denuncia inizio attività, sanzioni amministrative etc.);

- La disciplina amministrativa delle professioni turistiche (esame di abilitazione regionale);

- Il regime amministrativo dell'agriturismo;

- Il regime amministrativo del pesca turismo;

- Tutela amministrativa tramite l'Autorità Garante in ordine alla correttezza della pubblicità commerciale delle imprese concorrenti.